Degrado in Montagnola

Sul problema ”Degrado in Montagnola”, come Insieme Bologna, abbiano organizzato presidi, raccolta firme e ben due fiaccolate con residenti e operatori commerciali della piazzola per denunciare alle Istituzioni lo stato di assoluto degrado che da anni affligge questo importante parco nel cuore della città.

Purtroppo, le misure messe in campo da Prefettura e Comune non sono bastate a restituire la Montagnola alle famiglie e ai bambini bolognesi.

Il Parco, oggi, è ostaggio di bande di ragazzi extracomunitari dediti allo spaccio e al consumo di stupefacenti, molti dei quali richiedenti asilo alloggiati presso dei centri di accoglienza del territorio.

E’ ora che, oltre alle forze di polizia, ci sia un’assunzione di responsabilità da parte di queste cooperative che gestiscono i centri di accoglienza, affinché con uno sforzo comune di sorveglianza e di controllo si agisca alla fonte del problema cercando soluzioni definitive.

Per questo chiediamo più controlli sulle strutture ricettive e assunzione di responsabilità da parte di questi enti gestori che, oltre ad accogliere materialmente le persone, dovrebbero maggiormente spendersi per la loro integrazione sul territorio, anche impiegandoli in attività di volontariato utili alla collettività, sottraendoli così alla criminalità e alla delinquenza locale, sempre pronta ad arruolarli appena sbarcano in città.

Condividi su: Facebook Twitter Google+ Telegram WhatsApp