Nuovi parcheggi interrati: apertura da parte di Sindaco e Giunta

Accettiamo di buon grado un ripensamento del Sindaco e della Giunta su posizioni precostituite che non tengono conto delle esigenze dei bolognesi purché si intraprendano azioni correttive nei tempi più rapidi possibili, in primis una variante al PGTU (Piano Generale del Traffico Urbano) che permetta la realizzazione di nuovi parcheggi interrati ed automatizzati.

Allo stesso tempo bisogna ridurre immediatamente le tariffe dei parcheggi esistenti ritenute estremamente esose e non sostenibili da un cittadino comune.

Occorre creare quindi nuove strutture interrate per dare risposta alle esigenze della città sfatando quei tabù che sono sempre stati ripetuti come un mantra dalla sinistra e rappresentano una serie di assolute falsità.
Ad oggi anche il problema dei reperti archeologici può essere archiviato mediante campionamenti preventivi del sottosuolo in grado di dire con precisione cosa vi è sotto.

Ascom Bologna, Ance (Associazione dei Costruttori) e Confabitare (Associazione dei proprietari di immobili) hanno sposato in pieno questo progetto.

Guarda il servizio su Ètv

Condividi su: Facebook Twitter Google+ Telegram WhatsApp