ENTE NAZIONALE SORDI: FINALMENTE; DE BIASE: RICONOSCIUTO DIRITTO.

Comune ecco corsi di lingua dei segni per dipendenti.
(DIRE) Bologna, 12 dic. – Al via i corsi di Lingua dei segni italiana (Lis) per il personale del Comune di Bologna. Lo segnala Insieme Bologna, riferendo che oggi in commissione l’assessore Susanna Zaccaria e il disability manager Egidio Sosio hanno annunciato che i corsi ad hoc partiranno a marzo.
Questo, sottolinea il movimento civico, in applicazione dell’ordine del giorno presentato da Insieme Bologna e votato all’unanimita’ un anno fa. I corsi “saranno rivolti- continua la nota- al personale comunale che svolge mansioni a contatto con il pubblico, ad esempio chi opera all’Urp e all’Anagrafe”.
Soddisfatta Simona Armaroli, presidente bolognese dell’Ente nazionale sordi (Ens): “Con l’abbattimento delle barriere comunicative, finalmente per noi sordi Bologna diventera’ una citta’ piu’ accessibile”. La scelta dell’amministrazione “va nella direzione dell’abbattimento di qualsiasi forma di barriera, sia fisica che di linguaggio. Rende Bologna accessibile a tutti- dichiara il capogruppo di Insieme Bologna, Gian Marco De Biase- e riconosce il diritto delle persone di vivere la citta’ nel pieno delle loro facolta”.

Guarda il Servizio su Ètv 24 dicembre 2018

Condividi su: Facebook Twitter Google+ Telegram WhatsApp